Cerca: Intervento, DigitPA

5 risultati

Risultati

Verso la Cloud Knowledge

 Fabio Pistella si concentra sulle possibili difficoltà di adozione dei sistemi Cloud all’interno della Pubblica Amministrazione con l’obbiettivo di sottolineare i processi virtuosi che possono consentire l’abbattimento delle barriere d’accesso: definizione del sistema delle garanzie ed elaborazione di specifici SLA, articolazione orizzontale o verticale di singoli settori destinati al Cloud, introduzione di elementi di standardizzazione delle funzionalità e delle interfacce. 

Opportunità e punti di attenzione nell’implementazione del Cad e nel nuovo sviluppo del SPC

Per Francesco Tortorelli l’interoperabilità è un tema vastissimo che tocca ambiti molto ampi e differenti ed è anche per questo che il presupposto per realizzarla è quello di lavorare con un approccio sistemico sia a livello tecnico sia a livello di governance. In Europa la Digital Agenda impegna i Paesi membri per i prossimi 10 anni ad effettuare politiche coerenti con i principi in essa contenuti, compreso quello di realizzare un’infrastruttura per l’interoperabilità (programma ISE).

Leggi tutto

Interoperabilità : esperienze e prospettive in Italia e in Europa

Daniele Tatti, introduce il convegno presentando una breve storia dell’interoperabilità, la cui origine, in Europa, si può far risalire ad una comunicazione della Commissione del 1991. Essendo un termine tipicamente tecnico, il suo significato nel corso degli anni è cambiato, anche se l’idea di fondo è rimasta la sessa ossia la possibilità per due sistemi informativi di scambiarsi dati.

Leggi tutto

La privacy come componente della sicurezza: il ruolo del CERT SPC

 

Leggi tutto

I gruppi di lavoro istituiti da DigitPA per l’attuazione del CAD

DigitPA ha il compito di definire le regole tecniche e attuative per consentire l’effettiva applicazione del Codice dell’Amministrazione Digitale. Come si sta muovendo, quindi, DigitPA? Ce lo spiega Maria Pia Giovannini che, nella sua relazione, illustra i gruppi di lavoro istituiti per lo studio, l’approfondimento e la redazione delle regole tecniche in alcuni ambiti identificati come prioritari, come la firma digitale, le banche dati e l’identità digitale.

Leggi tutto