Cerca: Intervento, formazione

Risultati 151 - 160 di 200

Risultati

La programmazione per lo sviluppo: gli errori del passato, le sfide per il futuro

Maria Adinolfi parla della riorganizzazione necessaria per affrontare la programmazione per lo sviluppo. Rileva i punti deboli nelle precedenti politiche di programmazione. Parla della necessità di strumenti di conciliazione. Sottolinea che la strategia per lo sviluppo è molto ambiziosa e complessa in termini di obiettivi, contenuti e funzionamento dell’intero sistema istituzionale amministrativo.

I rapporti con la Politica e i contratti dei dirigenti

Francesco Ripa di Meana risponde alle domande di Roberto Turno sui rapporti dei Direttori Generali con la Politica indicando la posizione e il punto di vista della FIASO sul tema. Per Ripa di Meana è normale che le Regioni scelgano i manager dal proprio interno sulla base dell'indirizzo politico ma è auspicabile tuttavia un confronto a livello nazionale. Ripa di Meana si esprime inoltre sul management in sanità, sui rapporti con i clinici e con la Politica e sulla formazione di una classe dirigente adeguata.

Il modello di Formazione

Il primo breve intervento di Walter Gatti è incentrato sull’utilità della formazione e dell’e-learning nella TV Digitale e sul senso del T-Learning nei processi formativi universitari. Walter Gatti, nel secondo intervento, presenta la K Communication e la sua attività e i progetti realizzati di T- Learning con particolare attenzione agli aspetti formativi sulla piattaforma del Digitale Terrestre e all’elemento di interattività che trasforma l’utente da passivo ad attivo.

Una politica di risorse integrate per la gestione del patrimonio forestale

Valerio Prignachi ribadisce la proposta dell’Uncem per la creazione di una cabina di regia per la definizione del piano nazionale forestazioni. Solleva i temi della produzione di biomasse e sostiene la necessità di opportune riflessioni sul tema per operare scelte adeguate. Sostiene il ruolo dell’agricoltore per la gestione del territorio di cui è responsabile. Ritiene importanti due direttrici: la formazione e le norme sulla forestazione.

Il Progetto DiGiPA, la formazione del Formez sulla tv digitale terrestre

Roberto Santi fa il punto sui progetti formativi del Formez, soffermandosi sul lavoro svolto in collaborazione con RAI Utile, e fa un quadro generale sull’Osservatorio sulla Multimedialità nella PA quale strumento di monitoraggio e di valorizzazione delle esperienze nelle Pubbliche Amministrazioni.

Progetto PISTE Politiche per l’Inclusione Sociale: Tirocini ed Esperienze

Per Vittoria Cardilli, il progetto PISTE viene realizzato in un momento storico a cavallo tra la programmazione europea 2000-2006 e la programmazione 2007-2013, che permette di fare un bilancio delle politiche e delle esperienze attuate in passato e di individuare obiettivi chiari, delineare strategie e programmi di attuazione per i prossimi anni. L’obiettivo è di mettere a rete le esperienze e di consentire lo scambio di competenze e professionalità tra tutte le Amministrazioni, ai diversi livelli di governo.

Un centro servizi per il digitale a Torrevecchia Teatina

Maurizio Preziuso presenta Udanet e l’attività di gestione dell’infrastruttura telematica nell’ambito dell’e-learning svolta all’interno dell’Università Telematica “Leonardo Da Vinci” dal un punto di vista tecnico e funzionale.

Il Bilancio di Genere e una legge per le pari opportunità: strumenti necessari per imprimere un’accelerazione al cambiamento cul

Silvia Della Monica offre un quadro delle percentuali di donne e uomini che lavorano nella Magistratura. Sostiene che pari opportunità e uguaglianza di genere necessitino di un assetto normativo e di un’azione in grado di incidere, attraverso percorsi educativi, sul tessuto socio-culturale del Paese. L’Italia, aggiunge, registra un abbassamento del livello di democrazia: un segnale tra i tanti è il dimensionamento dei tempi della politica e dell’amministrazione sui tempi degli uomini.

Leggi tutto

Stato dell'arte e prospettive del Digitale Terrestre. Presentazione del convegno

Andrea Michelozzi introduce il convegno “Tv Digitale: transizione, sviluppo, formazione ed esperienze” e presenta lo scenario e gli argomenti che saranno trattati nell’incontro. Michelozzi, in un dibattito aperto a seguito di domande da parte del pubblico e di alcuni relatori, interviene su argomenti relativi alle potenzialità del digitale terrestre, alla formazione universitaria (T-learning) e sul ruolo del CNIPA.

Il percorso di cambiamento del distretto socio sanitario dell’Azienda Sanitaria n°7 di Catanzaro

Il percorso di innovazione e di ricerca della qualità attraverso una rimodulazione organizzativa, sostiene Rocca, parte nel 2003, ma subisce una spinta significativa nel 2006 attraverso l’utilizzo della formazione e, con la partnership dell’azienda USL di Reggio Emilia, l’applicazione di un metodo organizzativo per processi. Si è passati, quindi, da una cultura dell’agire per competenze incentrata sull’autoreferenzialità, ad una cultura dell’agire per processi, dove il cittadino riveste un ruolo centrale.