Cerca: Intervento, formazione

Risultati 71 - 80 di 200

Risultati

La formazione integrativa e la contaminazione interistituzionale per la costituzione di reti e partenariati su aree diverse del territorio

Marina Majello, Università Parthenope di Napoli, presenta il progetto di formazione e collaborazione interistituzionale voluto dal MIUR con l’obbiettivo di favorire la contaminazione, lo sviluppo di reti e partenariati tra le diverse istituzioni. Nel progetto presentato, le istituzioni che sono state aggregate per lavorare alla realizzazione di un prodotto di comune interesse sono: l’Università Parthenope di Napoli, ASL Napoli Nord 2, IRCS, Provincia di Caserta.Leggi tutto

ITACA un gioco formativo per lo sviluppo delle competenze individuali e collettive.

Anna Gammaldi, Formez, presenta “ITACA” – Innovazione Tecnologica per l’Avanzamento della Capacità Amministrativa - un gioco elaborato dal Formez che, simulando lo svolgimento dell’attività amministrativa di allocazione delle risorse, ha come obbiettivo lo sviluppo della capacità decisionale . Il gioco formativo si suddivide in tre fasi che prevedono il graduale passaggio dall’utilizzo delle competenze individuali all’utilizzo delle competenze collettive attraverso la concertazione, comunicazione ecompetizione.

Gli ammortizzatori sociali: problematiche e prospettive

In un momento di crisi globale che colpisce fortemente il mondo del lavoro, come agisce la Regione Piemonte per fronteggiare la perdita di numerosi posti di lavoro? Albert fa una panoramica sulla situazione in Piemonte, successiva alla crisi economica, e analizza le problematiche legate agli ammortizzatori sociali utilizzati in aiuto ai lavoratori.

MAIS. Un esempio di applicazione accessibile

Federica Ricupero presenta il programma di formazione informatica MAIS - Moduli per l'autoapprendimento dell'Informatica per Studenti, realizzato in linea con quanto definito dalla legge Stanca del 2004. Il corso è strutturato in 5 moduli e in percorsi formativi distinti.

Enti locali e professionalità: il fabbisogno formativo per la valorizzazione dei beni culturali

L'ente locale ricopre un ruolo centrale nella valorizzazione del patrimonio culturale del territorio. Tuttavia gli enti incontrano numerose difficoltà nel rapportarsi con le strategie prese ai livelli più alti. La ricerca condotta dalla Promo PA Fondazione mette in risalto il bisogno maggiore di formazione degli operatori nel settore culturale. In un'ottica di sviluppo del Paese e dell'indotto economico nell'ambito dei beni culturali, l'ente locale deve essere coinvolto nelle azioni volte alla valorizzazione dei beni.

Potere di indirizzo e coordinamento per la formazione del personale pubblico

La necessità di assicurare l’efficienza all’azione amministrativa attraverso un’adeguata formazione professionale è strettamente correlata agli sviluppi dell’autonomia. La legge costituzionale 3/2001 e la relativa legislazione attuativa esprimono una forte responsabilità legata alle Pubbliche Amministrazioni. Lungo questo percorso legislativo e per competenza residuale, le Regioni risultano responsabili della formazione dei dipendenti pubblici, dove per formazione si intende la precondizione necessaria per assicurare all’utente della PA il servizio essenziale.Leggi tutto

Introduzione al convegno e presentazione del “Progetto Competenze”

Gianni Agnesa, FORMEZ, presenta il “Progetto Competenze”, un progetto partito nel dicembre 2007 sotto l’indirizzo del Ministro Nicolais e poi fatto proprio nella primavera del 2008 dal Ministro Brunetta. L’obbiettivo del progetto è stato quello di approfondire lo stato della formazione nella funzione pubblica e nelle competenze sotto due direttive: giuridica e professionale.Leggi tutto

Potere di indirizzo e coordinamento per la formazione del personale pubblico

Giovanni Coinu, Università degli Studi di Cagliari, percorre le tappe legislative salienti alla ricerca del soggetto competente in materia legislativa e amministrativa nell’ambito della formazione pubblica e dei pubblici dipendenti.Leggi tutto

Riqualificazione della domanda di Formazione nella PA

Antonio Naddeo, Capo Dipartimento della Funzione Pubblica, pone l’attenzione su un aspetto particolare della formazione: la domanda. Molto spesso, infatti, la richiesta di formazione non proviene dall’amministrazione in funzione ad un programma formativo strategico, redatto a partire da un’analisi dei fabbisogni, ma da una richiesta del singolo funzionario o dirigente, che sceglie personalmente, e spesso non in funzione ad una utilità amministrativa, il corso formativo da frequantare.Leggi tutto

Organizzazione e competenze professionali per il rafforzamento dei Servizi Formazione

La “vacanza di potere" normativo sia a livello centrale che locale in materia di Formazione dei pubblici dipendenti sta provocando una graduale trasformazione peggiorativa: il passaggio da una realtà a macchia di leopardo ad una realtà in cui anche le eccellenze iniziano a riscontrare delle serie difficoltà nel protrarre e migliorare la loro esperienza in termini di formazione. Ernesto Vidotto, Associazione Italiana settore PA, porta a confronto realtà amministrative eterogenee sottolineando l'importanza di ricondurre le funzioni svolte da diverse risorse umane a ruoli identificativi comuni.Leggi tutto