Cerca: Intervento, PA digitale, Atti FORUM PA 2010

Risultati 51 - 60 di 175

Risultati

Il marketplace delle applicazioni per la PA

Gianluigi Cogo introduce il tavolo di lavoro sul Marketplace delle applicazioni per la PA

Il diritto...al cucchiaio

Moltissimi comportamenti dei cittadini e della PA sono disciplinati da leggi che non è facile reperire, conoscere e comprendere. Andrea Buti propone un prodotto "editoriale", come può essere ad esempio un breve articolo scritto da un professionista in un linguaggio non giuridico. Non più una consulenza per una persona bensì un microparere su un caso concreto che riguarda più persone, reperibile su piattaforma online a costi e tempi ovviamente inferiori.

Il progetto iSAC6+

Paolo Boscolo introduce il progetto al quale partecipa il Comune di Prato.

Il progetto iSAC6+ si occupa delle problematiche relative alla ricerca delle informazioni nei siti della PA, non solo ad opera dei cittadini ma anche degli stessi funzionari che devono rispondere ai cittadini.

Il progetto è finanziato nell'ambito del programma ICT-PSP e l'obiettivo è quello di utilizzare una piattaforma per realizzare un sistema di ricerca delle informazioni a linguaggio naturale, in grado di capire la richiesta degli utenti, migliorando l'accessibilità delle informazioni.

Leggi tutto

Una griglia per i testi web della PA

Giacomo Mason presenta un progetto di monitoraggio dei testi web della PA.

L'idea è di creare una griglia di parametri, definire un campione di siti, valutarli secondo la griglia, individuare le best practies e creare linee guida per i testi partendo dai fondamentali.

L'obiettivo è disporre di un rating dei siti, un buon campionario di casi buoni o cattivi (più che il risultato è interessante ciò che si trova lungo il percorso: idee, soluzioni creative) e una guida di stile o manuale d'uso.

Strategie per il riuso nella PA: mercati bilaterali e tecnologie riusabili

Roberto Galoppini, esperto di open source, affronta la tematica del riuso del software e presenta alcune riflessioni per la diffusione di soluzioni open source nella Pubblica Amministrazione. Descrive l'idea dei mercati bilaterali, ossia "mercati che hanno soggetti di tipo diverso, clienti di tipo diverso che sono interessati a cose diverse ma che si avvantaggiano gli uni degli altri, come ad esempio è la piattaforma eBay".

Leggi tutto

Openparlamento: quando i dati non sono aperti

Guglielmo Celata descrive gli sviluppi di OpenPolis e Openparlamento, due progetti che hanno come obiettivo il monitoraggio dei dati e delle attività dei politici nazionali e locali.

Per la realizzazione di OpenPolis e Openparlamento sono state utilizzate tre fonti: la sezione elettorale del sito del Ministero dell'Interno, il sito della Camera dei Deputati e quello del Senato della Repubblica. Essendo pubblici ma non del tutto "aperti", spiega come e perchè questi dati sono stati "crackati".

Leggi tutto

Liberare il lavoro dall'ufficio: la strada della condivisione

Paolo Subioli descrive l'iniziativa promossa da Amelya per promuovere presso il mondo del lavoro le modalità più innovative di organizzazione e gestione del lavoro.

Amelya propone un nuovo modo di lavorare offrendo come soluzione un “virtual assistant” a distanza.

A utilizzarla sono soprattutto le piccole aziende alla ricerca di mille modi per ridurre i costi, avendo l'opportunità di pagare a consumo solo ciò che serve per l'attività lavorativa .

Leggi tutto

E-Government e Social Media

Giorgio Marandola propone una riflessione su esempi pratici partendo dalle considerazioni di Mark Drapeau, Center for Technology and National Security Policy.

Illustra come l’amministrazione americana insieme ad Università e privati utilizza i social media, dai wiki usati in intranet dalle agenzie di intelligence come Intellipedia ed Intelink, fino ai blog e alle pagine Facebook istituzionali.

Intervento al "2° incontro nazionale di InnovatoriPA"

Molto spesso l'intelligenza collettiva permette di raggiungere risultati migliori che non quelli che potrebbe ottenere il singolo nel portare avanti un'idea, per quanto possa essere valida. La condivisione in gruppo permette, quindi, che un risultato possa essere ottimale. Cosa significa progettare insieme? Alberto Scocco distingue due tipi di approccio: top down secondo cui si valuta e si attua un'idea che cala dall'alto, quindi non condivisa; botton up secondo cui l'idea progettuale, che parte da un singolo o da un gruppo, sale dal basso verso l'alto ed è condivisa.

Leggi tutto

Open Government. Engineering Task Force

E’ necessario pensare seriamente alla governance,
ragionando su soluzioni politiche ed organizzative che
rappresentino una discontinuità rispetto al passato.
Qualunque sia la struttura del governo è necessaria la presenza di un Organismo di Supporto alla Governance della Società della Conoscenza, posto al di fuori dalle logiche di mercato ed al di sopra delle parti.

Paolo Di Pietro lancia l'idea di costituire una Open Government Engineering Taske Force che possa costruire gli strumenti di innovazione per la PA "without permission".