Cerca: Intervento, PA digitale, Atti FORUM PA 2010

Risultati 61 - 70 di 175

Risultati

Intervento al "2° incontro nazionale di InnovatoriPA"

Molto spesso l'intelligenza collettiva permette di raggiungere risultati migliori che non quelli che potrebbe ottenere il singolo nel portare avanti un'idea, per quanto possa essere valida. La condivisione in gruppo permette, quindi, che un risultato possa essere ottimale. Cosa significa progettare insieme? Alberto Scocco distingue due tipi di approccio: top down secondo cui si valuta e si attua un'idea che cala dall'alto, quindi non condivisa; botton up secondo cui l'idea progettuale, che parte da un singolo o da un gruppo, sale dal basso verso l'alto ed è condivisa.

Leggi tutto

Open Government. Engineering Task Force

E’ necessario pensare seriamente alla governance,
ragionando su soluzioni politiche ed organizzative che
rappresentino una discontinuità rispetto al passato.
Qualunque sia la struttura del governo è necessaria la presenza di un Organismo di Supporto alla Governance della Società della Conoscenza, posto al di fuori dalle logiche di mercato ed al di sopra delle parti.

Paolo Di Pietro lancia l'idea di costituire una Open Government Engineering Taske Force che possa costruire gli strumenti di innovazione per la PA "without permission".

E-Government partecipato

Antonino Mola racconta l'esperienza della Regione Veneto e descrive il modello di governance basato su quattro fonadamentali principi: il territorio, la partecipazione, la sostenibilità e l'integrazione.

Il modello di governance dello sviluppo della società di informazione mira prioritariamente ad individuare le condizioni di sostenibilità dei progetti sviluppati mettendo a disposizione del territorio un articolato sistema di servizi di sviluppo.

Liberiamo i dati geografici della PA con OpenStreetMap

Stefano Laguardia presenta un nuovo strumento: l'Open Street Map che consiste nella possibilità di liberare i dati geografici della PA.

La convenienza della PA a trattare il dato geografico come dato libero ed aperto moltiplicherebbe l'offerta di servizi ai cittadini e permetterebbe di collezionare i dati in un unico database fruibile da tutti.

Il progetto OpenStreetMan nasce nel 2004 e rappresenta una mappa liberamente modificabile che permette di visualizzare e utilizzare dati geografici con un approccio collaborativo.

GooglePA: un motore di ricerca per i siti web

GooglePA è una personalizzazione di google che cerca solo nei principali siti web scelti tra quelli di amministrazioni pubbliche (più il sito Europa), agenzie e siti che erogano servizi pubblici. In GooglePA è possibile utilizzare gli abituali operatori di base e avanzati di Google.

Nasce per un'esigenza particolare: per aiutare gli operatori di Linea Amica, servizio erogato dal FormezPA, a rispondere alle richieste dei cittadini.

Gianluca Affinito invita a discutere sui possibili sviluppi di GooglePA.

Progettare e sviluppare la intranet ed il sito istituzionale in una Azienda Sanitaria: l'esperienza della AUSL di Bologna

Il content management system, CMS, è uno strumento software studiato per facilitare la gestione dei contenuti dei siti web.

Leggi tutto

Biblioteche sul web dal web e benessere spirituale e materiale per la comunità

Marco Dal Pozzo affronta tematiche interconnesse tra loro quali la responsabilità del benessere della società, le biblioteche e il web e presenta diversi casi di studio.

Digitalizzazione dei documenti: la Tecnologia governa il Diritto?

L’intervento mira a mettere in luce i vari aspetti controversi e le tante opportunità della digitalizzazione documentale, mettendoli a confronto con le norme contenute nel Codice dell’amministrazione digitale (CAD) e con le stesse ragioni del diritto. In particolare, si evidenzierà come la Società dell’Informazione non può essere gestita solo e soltanto attraverso gli automatismi di un processo informatico, ma alla base di ogni logica digitale ci deve essere un disegno che sia condiviso dalle esigenze del giurista.

Leggi tutto

ProDE: il Progetto interregionale Dematerializzazione

Rossella Bonora presenta - a nome del CISIS - il Progetto interregionale di Dematerializzazione, al quale dal 2009 partecipano 10 Regioni (altre sono in via di adesione) con lo scopo di sviluppare un approccio omogeneo alle questioni sollevate dall’entrata in vigore del CAD e della CEC PAC gratuita per tutti i cittadini. L’approccio del ProDE pone il sistema documentario al centro del sistema della dematerializzazione sia nella sua dimensione corrente che in quella della conservazione, e si orienta affinché i documenti vengano prodotti all’interno di filiere verticali.

Leggi tutto

Il nuovo CAD

Mariella Guercio espone le proprie riflessioni sul nuovo Codice dell'Amministrazione Digitale, ancora in via di approvazione, che ha introdotto elementi di innovazione, cercando di sanare lacune evidenti della precedente normativa.                                                       

Leggi tutto