Cerca: Intervento, PA digitale, interoperabilità

Risultati 1 - 10 di 36

Risultati

La qualità dei dati e la loro integrazione

In questa sessione, Domenico Natale illustra come l'attuazione di un modello di qualità dei dati, condiviso tra differenti sistemi, può facilitare l'integrazione delle pubbliche amministrazioni, la diffusione di una cultura inter-amministrativa, il coinvolgimento del cittadino per il miglioramento dei contenuti informativi delle banche dati di rilevanza nazionale.

L'importanza del cittadino per il network NET-EUCEN.

Il progetto NET-EUCEN, all'interno dell'Agenda Digitale, si occupa della gestione di soggetti interessati all’egovernment e alla modellazione dei servizi per gli utenti, con focus sulle politiche di inclusione e di utilizzo di servizi on line.

Leggi tutto

L'impatto quotidiano della tecnologia interoperabile

Carlo Iantorno illustra l’impegno di Microsoft per l’interoperabilità partendo dall’analisi di alcuni casi concreti. L’interoperabilità consente all’utente di usufruire dei servizi offerti da un fornitore indipendentemente dal terminale e dalla tecnologia che utilizza permettendogli, in concreto, di scegliere. L’interoperabilità si realizza necessariamente attraverso la cooperazione tra partner, concorrenti, governi e comunità open source.

Leggi tutto

Interoperabilità dei sistemi Europei di identità digitale: l'esperienza del progetto Stork

Antonio Lioy nel suo intervento presenta il progetto europeo STORK che ha l’obiettivo di creare una struttura transfrontaliera per l’accesso ai servizi on line che utilizzi le credenziali personali di accesso rilasciati da un qualunque paese europeo. Si tratta di un progetto realmente funzionate tanto che la Commissione Europea lo sta già utilizzando sostituendolo a tutte le sue piattaforme per l’autenticazione. Stork può essere utilizzato anche a livello locale da una singola amministrazione nazionale o regionale.

Leggi tutto

Interoperabilità nelle Regioni italiane: esperienze e prospettive dal rapporto RIIR 2010 del CISIS

Nel suo intervento Lucia Pasetti illustra i dati più rilevanti del rapporto RIIR (rapporto sull’Innovazion nelle regioni d’Italia) prodotto dal CISIS e FORUM PA. Lo stato dell’interoperabilità nel Paese è piuttosto avanzato, anche se non uniforme, sia a livello tecnico, sia a livello di governance e di dialogo  tra livelli istituzionali diversi, sia, infine, a livello di servizi per i cittadini e le imprese.

Leggi tutto

Interoperabilità : esperienze e prospettive in Italia e in Europa

Daniele Tatti, introduce il convegno presentando una breve storia dell’interoperabilità, la cui origine, in Europa, si può far risalire ad una comunicazione della Commissione del 1991. Essendo un termine tipicamente tecnico, il suo significato nel corso degli anni è cambiato, anche se l’idea di fondo è rimasta la sessa ossia la possibilità per due sistemi informativi di scambiarsi dati.

Leggi tutto

Il protocollo informatico come punto di partenza per “valorizzare” le informazioni nella PA

Le più recenti innovazioni sia tecnologiche che normative hanno reso maturo il passaggio alla tecnologia digitale per catturare, condividere e conservare ogni tipologia di contenuti complessi. Le normative internazionali e quelle italiane permettono di adottare senza rischi tutti i vantaggi della smaterializzazione. Nel Master si analizzeranno i  seguenti vantaggi offerti oggi dalle piattaforme di Enterprise Information Management:

Leggi tutto

Interoperabilità e cooperazione applicativa nella Regione Siciliana

La Regione Siciliana ha avviato azioni programmatiche mirate alla riduzione del "digital divide" e all'introduzione degli strumenti dell'ICT e dell'e-government nei rapporti del cittadino e delle imprese con la Pubblica Amministrazione.

I settori di intervento sono stati la banda larga, la sanità elettronica, i sistemi informativi territoriali e i servizi di e-government.

Questi ambiti di intervento hanno sentito la necessità di una struttura informatica di base che è stata realizzata nel corso degli anni 2006-2008: la Piattaforma Telematica Integrata regionale.

Leggi tutto

Il Polo archivistico regionale dell'Emilia Romagna

Gabriele Bezzi presenta l'esperienza del Polo archivistico dell'Emilia Romagna (ParER). La missione del Polo archivistico è essere la struttura di riferimento della Pubblica Amministrazione in Emilia Romagna per la conservazione, archiviazione e gestione dei documenti informatici ed in generale di ogni  oggetto digitale a supporto dei processi di innovazione e semplificazione amministrativa.

Leggi tutto

La tecnologia come acceleratore per l'innovazione nella Pubblica Amministrazione: maggiore efficienza nei processi e migliore qualità del servizio

L'innovazione del settore pubblico dipende dalla capacità della pubblica amministrazione di muoversi su due fronti.

Leggi tutto