Cerca: Intervento, PA digitale, Sviluppo e Competitività, Atti FORUM PA 2009

Risultati 1 - 10 di 64

Risultati

"Use open standards or you're wasting money "

La gendarmerie francese è la più grande PA nel mondo passata a soluzioni open, con risparmi di 50 milioni di euro in licenza e manutenzione dal 2004 ad oggi. Insieme a questo case study, Gis Hillenius propone altre esperienze di PA che in Europa hanno scelto di passare all’OS, sottolineandone i vantaggi conseguiti e presentando gli strumenti a sostegno dell’OS messi in campo dalla UE, in primis la EUPL - European Union Public License.

I sistemi di virtualizzazione

Sacchetti analizza le varie tecnologie di virtualizzazione applicativa, di sistema e dei desktop evidenziando il contesto nel quale si sviluppano, i vantaggi che esse comportano in termini di risparmio di tempo e risorse impiegate e all'utilizzo che trovano all'interno di aziende con particolare attenzione alle strutture sanitarie.

Sanità e IT: un caso concreto. Come risolvere le problematiche SISS attraverso l'adozione delle tecnologie di virtualizzazione

Giuseppe Branca spiega quali attività sono state condotte all'interno di un'azienda ospedaliera per realizzare un sistema informativo basato sulle tecnologie di virtualizzazione, evidenziando criticità e aspetti migliorativi dell'operazione, sia in termini di risorse umane e finanziarie utilizzate, di riduzione dei tempi di assistenza e, conseguentemente, di maggiore efficienza dei servizi resi all'utente.

Come promuovere l'innovazione può promuovere l'Open Source. L'esperienza sarda

Michele Marchesi presenta le iniziative della Regione Sardegna a sostegno dell’OSS, inserendole nel contesto delle politiche regionali per l’innovazione. Tra i risultati più significativi la nascita di FlossLab, la prima spin off approvata e il più ampio progetto MEFAD per la valutazione e la sostenibilità dei prodotti OS.

L'esempio della Regione Toscana

La Regione Toscana ha avvertito da parte delle aziende il bisogno di chiarezza relativamente alle procedure da seguire per l'avvio di un'attività imprenditoriale. Per soddisfare questa esigenza, si è deciso di affrontare il problema dell'enorme "macchinosità" procedurale partendo dal punto di vista legislativo e dell'efficienza organizzativa.Leggi tutto

Scuola digitale in Emilia-Romagna

Nel 2002-2004 è stata creata in Emilia-Romagna un rete a banda larga con una copertura della totalità dei territori emiliano-romagnoli con una altissima percentuale di collegamenti in fibra ottica. L’aspetto strategico e politico del progetto è stato quello favorire la nascita e la diffusione di un approccio integrato da parte di tutti gli Enti della regione per l'adozione di finalità e processi comuni. Da questa premessa è nato PiTER – piano telematico dell’Emilia-Romagna – capace di inquadrare in modo pragmatico le modalità con cui vengono gestite tutte le progettazioni della regione.Leggi tutto

Comune di Trento: dalla telefonia tradizionale al Voip

Roberto Resoli racconta l’esperienza del Comune di Trento, che ha scelto di migrare dalla telefonia tradizionale a Voip usando tecnologia OS. Delienando contesto di partenza, costi affrontati, risparmi e vantaggi prospettati, sottolinea l’importanza della conoscenza in tutte le fasi, dall’acquisizione a mezzo licenza allo sviluppo, al riuso.

Open source all'Istat

Carlo Vaccari presenta l’esperienza dell’ISTAT: una amministrazione centrale che usa software libero. Tracciando i passaggi fondamentali del lavoro svolto dall’ISTAT in collaborazione con enti e soggetti europei, chiarisce i punti su cui lavorare per rendere l’adozione di strategie OS più facile e conveniente per le pubbliche amministrazioni.

Adozione di FLOSS nella PA: l'esperienza umbra

Osvaldo Gervasi presenta l’attività del Centro di Competenza Open Source della Regione Umbra, proponendo una più ampia valutazione dell’esperienza regionale e introducendo le prospettive future. Dopo due anni di lavori - sottolinea - la predominanza di piccoli progetti e la necessità di potenziare l’ottica del riuso.

Nuove economie del software e Piano eGovernment 2012

La tesi di Franco Roman parte dalla convinzione che un modo possibile d'intervenire sui costi ICT per la PA è fare leva sui nuovi modelli di economia del software fondati sull'open source. Perché ciò si realizzi è necessario definire a monte una politica per l’OSS appropriata. Gli auspici e le richieste dall’esperienza Sun.