Cerca: Intervento, PA digitale, Sviluppo e Competitività, banda larga

Risultati 1 - 10 di 12

Risultati

LA BANDA LARGA PER I CITTADINI

Oggi il 100% dei comuni della Sardegna è servito in banda larga e sono in corso progetti per collegare in fibra ottica tutte le centrali alla dorsale e per risolvere situazioni residue in cui il servizio non è al momento erogabile

LA BANDA LARGA PER LA P.A.

Un’infrastruttura telematica di trasporto (multi servizi, performante e scalabile), costituisce elemento di importanza strategica per l’attuazione dei programmi della Regione Sardegna e per lo sviluppo dell’ICT

Progetto di realizzazione di una dorsale in fibra ottica in provincia di Belluno

Il contesto territoriale della provincia di Belluno – territorio montano e bassa densità di popolazione – è di fatto una zona a fallimento di mercato. Claudio Costa, Assessore della Provincia di Belluno, presenta i progetti attuati e in via di attuazione nel territorio della provincia per affrontare il problema del Digital Divide.

Servizi a banda larga al centro dello sviluppo

Le Pubbliche Amministrazioni Locali devono giocare un ruolo sempre più importante nello sviluppo di reti e servizi di comunicazione, in quanto rappresentano un elemento primario di qualificazione del territorio. La rete a banda larga è l’infrastruttura fondamentale per dare un ulteriore impulso allo sviluppo economico e sociale del paese, garantendone la competitività futura.Leggi tutto

Il ruolo del satellite per una copertura del 100% del territorio

I servizi satellitari superano facilmente ogni limite tipico del divario digitale e forniscono una copertura completa del territorio. I servizi satellitari di Skylogic rappresentano quindi la soluzione ideale per garantire in tutta Italia l’accesso ad internet a banda larga in qualsiasi località, anche dove la connessione alla rete terrestre risulta difficoltosa o assente.Leggi tutto

Introduzione del convegno “Le azioni degli Enti locali contro il Digital Divide per l’accesso alla rete”.

Lo sviluppo delle reti a banda larga in tutto il territorio nazionale è un problema che non può più essere rimandato. Investire in reti è essenziale per poter dare una risposta di qualità in termini di sviluppo economico e sociale. Tuttavia, lo sviluppo delle reti deve avvenire in modo coordinato tra i diversi soggetti chiamati in causa - gli operatori di telecomunicazioni, PAC e PAL- al fine di elaborare un modello di sviluppo organico in tutto il territorio.Leggi tutto

Il Programma ICT4University

Scuola e università occupano le prime posizioni degli obbiettivi settoriali del piano E-Government 2012. Paolo Donzelli, Coordinatore dell’ufficio II- Studi e Progetti per l’innovazione digitale, presenta il programma ICT4University finalizzato ad incrementare l’efficacia e l’accessibilità dei sistemi di istruzione, a semplificare le relazioni amministrative e a realizzare la condivisione dei dati e l’automazione dei flussi amministrativi.Leggi tutto

I cittadini e l'uso di internet: compiti per la politica e il mercato

Mario Valducci definisce quello dell’Osservatorio sul Futuro della rete un ottimo rapporto. Alcuni numeri sono confortanti – spiega – ma emergono delle criticità rilevanti sul versante della domanda. Occorre far capire ai cittadini come la rete può cambiare la loro vita, lavorando per il miglioramento dei contenuti e dei vantaggi economici di chi usa internet. Questo è un compito congiunto per la politica e per gli operatori del mercato tlc.

Connecting Rural Communities

La connettività rappresenta un fattore determinante per lo sviluppo sociale ed economico di un paese. Attualmente, una delle sfide più complesse è quella di assicurare la connettività a banda larga anche alle zone definite a fallimento di mercato, tra cui le comunità rurali. Massimo Gotti, Presidente e Amministratore Delegato Motorola Italy, propone la soluzione Wireless Broadband di Motorola, riportando l'esperienza di casi concreti di intervento in Canada - Nuova Scozia - , Macedonia, Italia - Valle Camonica - e Francia.

Campus Virtuale dell’Università Phartenope: infrastruttura per le reti WiFi e per i servizi

Francesca Gombrone, Università degli Studi di Napoli “Parthenope”, presenta i progetti di sviluppo della rete in fibra ottica e modalità wireless delle sedi a massima attività didattica dell’ateneo. Gli obbiettivi del progetto prevedono l’intervento in due macroaree: l’attivazione e l’erogazione di servizi on-lne per gli studenti e la costruzione di un Campus Virtuale per ottenere il massimo coinvolgimento e integrazione delle strutture e dei servizi dell’ateneo.