Cerca: Intervento, PA digitale, conservazione dati

Risultati 1 - 10 di 11

Risultati

Cloud Computing, Sicurezza e Privacy

 Pizzetti sottolinea come non si debba essere spaventati dal Cloud, che rappresenta il futuro e al quale sarebbe da irresponsabili opporre resistenze perché i costi del trattamento dei dati sono altrimenti destinati a diventare proibitivi. Dal punto di vista della tutela dei dati, vanno quindi affrontate da subito le priorità: ricerca di meccanismi di centralizzazione delle tecnologie, diffusione e governance della banda larga, conoscibilità dell’allocazione dei server, garanzia di interoperabilità, trasportabilità delle tecnologie e duplicazione degli archivi.

Leggi tutto

Nuovo CAD, firma elettronica e conservazione sostitutiva

Basile si sofferma su alcuni aspetti del nuovo CAD, sottolineando come l’obiettivo centrale del provvedimento sia quello di rendere effettiva l’applicazione delle norme sulla digitalizzazione nella PA prevedendo una serie di misure premiali e sanzionatorie e conferendo, quindi, maggiore efficienza e cogenza alle norme. Un altro obiettivo è stato quello di agire in materia di documento informatico (validità sostanziale/legale ed efficacia probatoria), conservazione e dematerializzazione.

Leggi tutto

La fruizione e conservazione del patrimonio digitale

Oggi parte della produzione artistica nasce già dal digitale. E' per questa ragione che è necessario studiare sistemi di conservazione del patrimonio digitale attraverso le nuove tecnologie. Pontevolpe si sofferma sulle tipologie di documento utilizzate oggi (testi su siti web, mail ecc...) evidenziando le differenze con i testi del passato e di coseguenza i vari modi di conservazione dei dati

Conservazione digitale: le linee guida Assinform

La relazione verte sulle caratteristiche dei supporti di registrazione digitale in funzione della conservazione delle registrazioni nel lungo periodo. Il documento, approntato da Assinform, definisce alcune linee guida utili alla scelta delle tecnologie dei supporti di memorizzazione digitale da adottare per la conservazione delle informazioni digitali, nonché l'indicazione di una serie di procedure minime da seguire per garantire la protezione dei dati nel lungo periodo.

Leggi tutto

Il Responsabile della conservazione

L'attuale normativa attribuisce al Responsabile della conservazione un ruolo essenziale nell'ambito della gestione dell'intero processo di conservazione sostitutiva assegnandogli precisi compiti e specifiche responsabilità. La complessità delle attività e le rilevanti responsabilità attribuite al Responsabile della conservazione comportano la necessità di fornirgli le necessarie competenze giuridiche, tecniche ed organizzative per implementare nella propria organizzazione sistemi per la conservazione di documenti informatici.

Le caratteristiche dei Depositi Digitali

La conservazione della memoria digitale necessita di tre elementi fondamentali: un impianto informatico caratterizzato dal più alto livello di sicurezza ed affidabilità; un insieme di figure professionali qualificate in materia di archivistica, informatica e diritto; un set di procedure formalizzate e coerenti con gli standard internazionali di descrizione, conservazione e fruizione di fondi archivistici.

Leggi tutto

La conservazione a lungo termine dei documenti informatici: aspetti giuridici e pratici

Analisi della disciplina normativa della conservazione ottica ed applicazione pratica nel prototipo realizzato dal notariato

Scenario normativo di riferimento sulla conservazione delle informazioni digitali per la PA. I Magazzini Digitali

Ivano Greco presenta i Magazzini Digitali con brevi accenni alle normative che regolano la conservazione dei documenti nella PA in Italia e all’estero. Il progetto MD, finanziato dalla “Fondazione Rinascimento Digitale” e dalla Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, ha l’obiettivo di creare un sistema per l’archiviazione. I Magazzini Digitali si possono definire un vero e proprio servizio pubblico per il mantenimento della memoria storica di un Paese.

Depositi accreditati per i documenti digitali

Guercio illustra alcuni punti chiave delle riflessioni e delle applicazioni dei progetti di qualità in corso a livello internazionale relativi ai nodi della conservazione digitale di cui tenere conto. In particolare sofferma l’attenzione sulla necessità di creare strutture condivise come i depositi digitali accreditati, in grado di avviare pratiche di qualità, coerenti e sostenibili di conservazione.

Leggi tutto

La conservazione digitale

Boari effettua un approfondimento su alcuni aspetti di carattere tecnico e tecnologico relativi alle soluzioni finora approcciate per la conservazione e archiviazione dei documenti. La problematica verte sulla autenticità di lungo termine di documenti pubblici prodotti, trasmessi o memorizzati in forma elettronica ed investe anche le relazioni che legano tra loro i documenti e le unità archivistiche che li contengono.

Leggi tutto