Cerca: Intervento, PA digitale, scuola ed educazione

10 risultati

Risultati

Le opportunità del libro digitale

L’articolo 15 della legge 133 dell’agosto 2008 stabilisce che, dal 2011-2012, le scuole saranno obbligate ad adottare libri in formato digitale (interamente on line o in versione mista). Una misura che dovrebbe servire non solo per il contenimento della spesa, ma anche e soprattutto per introdurre strumenti in grado di trasformare la didattica e l’ambiente di apprendimento.

Leggi tutto

Il piano per l’editoria digitale: le azioni del Dipartimento per l'Innovazione e le Tecnologie

Incrementare l’efficacia e l’accessibilità dei sistemi di istruzione, semplificare le relazioni amministrative di famiglie e studenti con le istituzioni scolastiche, introdurre strumenti di cooperazione e monitoraggio per agevolare le politiche scolastiche, ottimizzare l’offerta formativa e contrastare il disagio giovanile.

Leggi tutto

Scuola digitale in Emilia-Romagna

Nel 2002-2004 è stata creata in Emilia-Romagna un rete a banda larga con una copertura della totalità dei territori emiliano-romagnoli con una altissima percentuale di collegamenti in fibra ottica. L’aspetto strategico e politico del progetto è stato quello favorire la nascita e la diffusione di un approccio integrato da parte di tutti gli Enti della regione per l'adozione di finalità e processi comuni. Da questa premessa è nato PiTER – piano telematico dell’Emilia-Romagna – capace di inquadrare in modo pragmatico le modalità con cui vengono gestite tutte le progettazioni della regione.Leggi tutto

Condivisione di contenuti digitali e uso delle licenze Creative Commons a scuola

Le risorse educative hanno avuto uno sviluppo incredibile con la diffusione di Internet. Questo apre possibilità e opportunità nuove per chi, operando nel mondo della scuola e della conoscenza, produce contenuti educativi che vuole siano condivisi. Il modello di Open Educational Resources, apre la strada all’applicazione di licenze d’uso che consentano ai fruitori delle opere utilizzi più ampi, nel rispetto della normativa sul diritto d’autore.

Leggi tutto

Piano E-Government 2012: obbiettivo scuola. L’innovazione tecnologica cambia la scuola

Il piano E-Government 2012 prevede, tra gli obbiettivi settoriali, un intervento in ambito scolastico e universitario.Leggi tutto

Libro digitale: il punto di vista degli editori

L’integrazione tra libro cartaceo e nuove tecnologie per la didattica nelle scuole è un processo condivisibile, secondo l’Associazione italiana editori. Viene però sollevato un problema: quali contenuti vanno su carta e quali on line? Jacomuzzi ricorda che, già 10 anni fa, gli editori avevano introdotto i CD-rom accanto ai libri di testi, ma questi strumenti nella maggior parte dei casi non hanno riscosso successo. Sarebbe un peccato se lo stesso accadesse per i contenuti on line.

Leggi tutto

Un particolare uso della LIM - lavagna interattiva multimediale. Marettimo e l’istruzione in videoconferenza

Giusi Cannella, ricercatrice ANSAS, illustra un progetto relativo ad una particolare utilizzazione della LIM – lavagna interattiva multimediale – nel contesto dell’ isola di Marettimo. Per ovviare ai problemi connessi all’isolamento geografico e sociale e ai relativi svantaggi che si ripercuotono sull’apprendimento degli studenti di Marettimo, il progetto ha realizzato in via sperimentale un gemellaggio di scuole attraverso un sistema di video conferenze. Giusi Cannella espone i punti di forza, le difficoltà, gli sforzi richiesti e gli esiti di questa iniziativa.

La collaborazione tra Province e Regioni: una precondizione alla sostenibilità dell’innovazione scolastica.

La collaborazione tra Ministero e singole scuole, così come la collaborazione tra singole autonomie funzionali e autonomie regionali è per Nicola Melideo, Responsabile dell’Area Pianificazione Strategica del CNIPA, un fattore importante e spesso trascurato nel processo di innovazione avviato in ambito scolastico. Tra gli altri, uno degli aspetti fondamentali per l’innovazione scolastica è infatti dato dalla capacità di ricostruire le condizioni necessarie per “mantenere in vita” l’innovazione e renderla sostenibile.Leggi tutto

Introduzione alla simulazione di un esperimento di fisica-chimica con l'uso della LIM - Lavagna Interattiva Multimediale

Massimo Mastrangeli introduce la simulazione di un esperimento di fisica-chimica con l'utilizzo della Lavagna Intrattiva Multimediale svolto in collaborazione con la studentessa Alessandra Craiu

LIM: l'utilità per dello studente

Gianluca Troisi, studente, effettua una breve presentazione dei possibili usi di una LIM