Cerca: Intervento, PA digitale, riforma brunetta

4 risultati

Risultati

Le risposte alle proposte per l'Agenda Digitale italiana

Renzo Turatto a conclusione dell’incontro dedicato al percorso dell’Agenda Digitale italiana, presenta lo scenario in cui si sta muovendo l’Europa. La Commissione Europea ha pensato l’Agenda Digitale come uno strumento per impostare la propria attività, proponendosi di affrontare il tema del digitale non più dal punto di vista dell’offerta (incentivo allo sviluppo dell’ICT), ma soprattutto da quello della domanda lavorando su tre macro aree: regolazione, sviluppo del mercato, pervasività.

Leggi tutto

Il nuovo codice dell’amministrazione digitale

Il Master, organizzato da DigitPA e ANCI,è dedicato a illustrare, ai piccoli Comuni e ai Centri servizi Territoriali, le  modifiche normative di maggiore interesse nel nuovo CAD.  Il d.lgs 235/10, entrato in vigore all’inizio del 2011, ha infatti apportato significative novità al Codice dell’Amministrazione Digitale, in termini di azioni concrete, obblighi e scadenze per le Amministrazioni. Un intervento di riforma effettuato con l’obiettivo di realizzare un reale miglioramento nei servizi erogati,  nell’organizzazione delle amministrazioni e nella loro capacità di interagire.

Leggi tutto

Dal CRM al Case Management Un modello partecipativo alla base della relazione con il Cittadino

Essere Cittadino comporta poter esercitare i propri diritti ed assolvere ai propri doveri; due facce della stessa medaglia, che definiscono l’essere parte di una realtà pubblica e democratica e poiché diritti e doveri comportano comunque un onere, a carico del Cittadino ma anche della Pubblica Amministrazione, è evidente che un obiettivo primario debba essere quello di ridurre quanto più possibile tale onere.

Leggi tutto

Dal CRM al Case Management Un modello partecipativo alla base della relazione con il Cittadino

Essere Cittadino comporta poter esercitare i propri diritti ed assolvere ai propri doveri; due facce della stessa medaglia, che definiscono l’essere parte di una realtà pubblica e democratica e poiché diritti e doveri comportano comunque un onere, a carico del Cittadino ma anche della Pubblica Amministrazione, è evidente che un obiettivo primario debba essere quello di ridurre quanto più possibile tale onere.

Leggi tutto